MONOLOGO DELLA MERCEDES – Il Gran Premio della Spagna 2019 di Formula 1 è stato un’altra gara trionfale per la Mercedes, che dal primo Gp della stagione ha sempre portato entrambi i piloti sui due gradini più alti del podio: cinque doppiette in cinque gare sono un record per la F1. A vincere sul circuito catalano di Montmelò è Lewis Hamilton, che costruisce il successo al via, quando beffa il compagno di scuderia Valtteri Bottas (secondo al traguardo) e scappa via. Terzo Max Verstappen sulla Red Bull, davanti alle Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, autori di una gara anonima che getta il team nello sconforto, nonostante in Spagna abbiano esordito importanti novità per il sistema ibrido e l’aerodinamica.

DECISIVO IL VIA – La partenza è il momento chiave del Gp della Spagna 2019, perché Hamilton infila Bottas (che partiva dalla pole position) e Verstappen guadagna una posizione ai danni di Vettel, che si ritrova quarto davanti a Leclerc. Le due Mercedes fanno l’andatura e si staccano dagli inseguitori, mentre Verstappen guadagna terreno giro dopo giro nei confronti delle Ferrari e si crea un buon margine di vantaggio. Il pilota più in difficoltà nel gruppetto di testa è Vettel, che vede scappare Verstappen e deve anche guardarsi le spalle da Leclerc, che infatti lo sorpassa al dodicesimo giro. La gara di Vettel prende una piega diversa dopo il cambio gomme, ma il tedesco si avvicina a Leclerc senza però riuscire a sorpassarlo. Ci riesce in occasione del secondo cambio gomme, quando Leclerc rientra in pista al quinto posto.

HAMILTON IN TESTA – Gli ultimi giri non regalano altre emozioni, e Hamilton può far suo il Gp della Spagna per il terzo anno consecutivo. Grazie a questo successo il pilota inglese si riprende il comando della classifica: ha 112 punti, contro i 105 di Bottas. Vettel invece cede il terzo posto a Verstappen. La prossima gara si correrà domenica 26 maggio nel Principato di Monaco.

> GP DI SPAGNA 2019: L’ORDINE D’ARRIVO



Sorgente alvolante.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito www.alvolante.it