Siamo tutti in attesa di uno degli appuntamenti più significativi del settore dell’automotive, dove saranno presentate molte novità entusiasmanti.

Tra queste al Salone di Ginevra ci sarà anche il ritorno del dune buggy, stavolta però si tratta dell’inedito modello a propulsione elettrica della Casa Volkswagen. Un mezzo in grado di unire quindi il passato con le tecnologie innovative e i nuovi sistemi di motorizzazione pensati per la mobilità del futuro.

Fu nel 1964 che Bruce Meyer, un noto imprenditore dell’epoca, notò le capacità del Maggiolino di percorrere anche le zone sabbiose e più difficoltose della California. Un veicolo che, se alleggerito togliendo la carrozzeria e aggiungendo invece dei grossi pneumatici a bassa pressione, sembrava proprio studiato appositamente per quei percorsi difficili. Proprio in quel momento, grazie alla sua intelligente scoperta, nacque quindi il primo dune buggy, che vene battezzato con il nome Meyers Manx.

Compresi gli esemplari unici e i modelli di piccola scala, ne sono stati costruiti fino agli anni Ottanta 250mila circa in tutto il mondo. Sono passati 55 anni ormai da quell’intuizione e oggi Volkswagen ha deciso di riesumare quel veicolo presentando l’e-buggy, ovvero la versione elettrificata ispirata alle leggende americane. Verrà alla luce quindi il prototipo di una vettura che non è una semplice auto ma un mezzo che esprime vitalità e passione su quattro ruote. Il nuovo dune buggy elettrico interpreta un classico in visione moderna e mostra l’importanza che hanno queste nuove tecnologie studiate per la propulsione.

Il modello sarà molto fedele alla versione retrò, per questo motivo non saranno inserite le porte convenzionali e nemmeno il tetto fisso. Le fiancate saranno aperte e le ruote scoperte con pneumatici offroad. L’89° Salone di Ginevra che aprirà le porte il 7 marzo, fino al 17 marzo 2019, sarà la location di presentazione ufficiale di questo mezzo unico.

Il dune buggy elettrico verrà costruito utilizzando la nuova piattaforma modulare Meb, che la Casa definisce come la base di qualsiasi auto elettrica adatta a tutti. Infatti, secondo Volkswagen, permette di ottenere il miglior rapporto tra costi e benefici e sarà l’ideale per poter trasformare dei prodotti elettrici di nicchia a dei veri bestseller.

buggy elettrico 2019



Sorgente virgilio.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito virgilio.it