UN TASSELLO FONDAMENTALE – La Skoda Kamiq è la prima crossover di piccole dimensioni della casa ceca ed è un modello fondamentale per far crescere ulteriormente le vendite nel mercato europeo, dove le suv sotto i 420 cm di lunghezza stanno ottenendo un grande successo, come dimostrano i risultati delle rivali Hyundai Kona, Peugeot 2008 e Renault Captur. Fra i motori dobbiamo aspettarci i benzina 3 cilindri 1.0 e 4 cilindri 1.5; da confermare il diesel 1.6. La piattaforma utilizzata per la nuova Skoda Kamiq sarà la MQB-A0 del gruppo Volkswagen, che non prevede la trazione integrale.

STILE SKODA EVOLUTO – La Skoda ha diffuso i primi disegni della Kamiq, che verrà svelata al Salone di Ginevra all’inizio di marzo, dai quali si nota la grande somiglianza con il prototipo Skoda Vision-X. Il frontale è caratterizzato dai fari sdoppiati, con le sottili luci diurne a led unite alla mascherina che fanno il paio con i fari principali subito sotto. La mascherina anteriore ha un maggiore effetto tridimensionale rispetto ad altri modelli ed è circondata da un profilo cromato. I fanali posteriori della Skoda Kamiq sono a forma di C come per tutte le ultime Skoda, ma sono state reinterpretate in chiave più moderna. Al centro del portellone scompare il logo della marca e compare il nome Skoda in stampatello, come avverrà per tutte le future vetture della casa. 



Sorgente alvolante.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito www.alvolante.it