Tanta cura con semplicità

Plancia e comandi 
Di aspetto classico e priva di soluzioni troppo appariscenti, la plancia della Opel Grandland X presenta superfici morbide (estese alle porte) e finte cuciture che ricordano i rivestimenti in pelle. Completo il cruscotto, con indicatori analogici (incluso il termometro dell’acqua) e display di 4,2” per il computer di bordo. A portata di mano il touch screen di 8”: di origine PSA e personalizzato nella grafica, oltre al Gps comprende la radio Dab, Android Auto (che, però, supporta solo alcuni dei comandi al volante) e Apple CarPlay. Lo schermo centrale permette pure la gestione dei i flussi dell’aria (scelta che ha permesso di ridurre la quantità di tasti e rotelle), ma per le funzioni principali del “clima” sono stati conservati i comandi fisici. Non mancano il wi-fi di bordo né il sistema di assistenza remota OnStar (gratis per un anno, poi in abbonamento) con chiamata dei soccorsi manuale o automatica in caso di incidente grave. La rotella dell’IntelliGrip (nel pacchetto All Road) nel tunnel consente di variare la risposta dell’Esp e del controllo di trazione adattandola anche ai fondi difficili (come neve, fango o sabbia).

Abitabilità 
Lo spazio è generoso in tutte le direzioni, e chi sta davanti viaggia su avvolgenti poltrone riscaldabili (come il volante, e il parabrezza per quanto riguarda lo sbrinamento): di serie per quella lato guida e optional per l’altra ci sono le regolazioni elettriche estese al supporto lombare e all’inclinazione delle sedute, anche allungabili manualmente. Il divano ampio e poco rialzato sarebbe comodo pure per tre, se non fosse che lo schienale (che cela il bracciolo e la botola passante verso il bagagliaio) è rigido, e che il mobiletto con le bocchette d’aerazione fra i sedili anteriori toglie spazio alle ginocchia (mentre non dà fastidio il tunnel, quasi piatto); dietro è presente anche una presa a 12 V. Pratici il cassetto di fronte al passeggero (non largo ma profondo), che è refrigerato, e il vano nel bracciolo anteriore, completo di base di ricarica senza fili per gli smartphone predisposti (optional per la Opel Grandland X in allestimento Ultimate, di serie per le altre).

Bagagliaio 
Fra i più grandi della categoria (514/1652 litri), il vano bagagli ha un’imboccatura ampia e squadrata, ma l’accessibilità è condizionata negativamente dalla soglia, che si trova a 80 cm da terra ed è di 6 cm più alta del pavimento; il dislivello cresce a 16 cm qualora si fissi il piano di carico nella posizione inferiore, così da aumentare da 50 a 60 cm l’altezza utile al tendalino. Oltre alle finiture curate, del baule della Opel Grandland X si apprezzano la presenza di una presa a 12 V e la pratica leva che consente di reclinare gli schienali (ottenendo un ripiano uniforme).



Sorgente alvolante.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito www.alvolante.it