A suo agio un po’ ovunque

In città
La Hyundai Tucson “digerisce” bene dossi, buche e pavé, nonostante la XPrime monti ruote di 18 pollici. Buona pure la silenziosità del 1.6 a gasolio, che tra l’altro non è neppure particolarmente assetato: 14,9 km/litro stando ai nostri rilevamenti. Non troppo pesante lo sterzo in manovra (anche se va detto che la taratura della servoassistenza non cambia molto da Sport a Normal). I sensori di distanza e la retrocamera rimediano alla scarsa visibilità posteriore.

Fuori città
Come accennato, i cavalli del 1.6 non sono molti, ma sono erogati con fluidità. Buoni i consumi (abbiamo misurato 17,5 km/litro) e non male la risposta dello sterzo, omogenea anche tenendo un passo “allegro”; soltanto forzando il ritmo si vorrebbe una maggior prontezza e precisione. Davvero validi i freni, persino nell’impiego più intenso. 

In autostrada
A 130 km/h, il quattro cilindri si fa sentire poco (lavora a 2350 giri in sesta, quando percorre 13,5 km con un litro) e i limitati fruscii non infastidiscono. Inoltre, le sospensioni della Hyundai Tucson assorbono come si deve i cambi d’asfalto e non fanno dondolare troppo l’auto. Nei curvoni veloci, però, lo sterzo perde un po’ di precisione, anche in Sport. E la ripresa è modesta.



Sorgente alvolante.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito www.alvolante.it