Si prospetta un futuro ibrido low-cost per la Dacia Sandero, la ‘best buy’ del segmento B che negli ultimi anni si è imposta con forza sul mercato, conquistando una grossa fetta di pubblico grazie alla grande comodità garantita dalle sue cinque porte e dall’agilità che la rende perfetta nell’utilizzato cittadino.

Il tutto ad un prezzo molto concorrenziale che ha permesso a Renault, colosso francese che ha rilevato il brand, di vendere tanti modelli in giro per l’Europa. Al momento, la Dacia Sandero è presente in due varianti principali: la Stepway e la Streetway, con un ticket di ingresso fissato a 7.600 euro per la Streetway Access.

Un successo cresciuto sempre di più dalla prima alla seconda generazione della Sandero che ha conquistato la bellezza di 4 stelle su 5 nei test Euro NCAP, risultato che l’ha resa sempre più appetibile. Le diverse motorizzazioni, inoltre, consentono di avere presa su diversi profili di acquirenti: la Sandero, infatti, è disponibile nelle versioni benzina, diesel e GPL con potenze che vanno dai 75 ai 90 cavalli. E l’ibrido? Potrebbe arrivare molto presto.

Di ufficiale, allo stato attuale delle cose, non c’è ancora nulla, ma si parla già da tempo di una possibile versione ibrida della Dacia Sandero. L’ibrida sarebbe già pronta per il lancio nel 2020, ad un prezzo di partenza che dovrebbe oscillare attorno ai 9.000 euro. Una grande novità che se dovesse essere confermata, farebbe di Dacia Sandero l’ibrida più economica presente sul mercato. Il modello del segmento B della Casa di Pitesti con un prezzo aggressivo inferiore ai 10.000 euro, sarebbe certamente una concorrente ancora più agguerrita per le best seller Fiat Panda e Lancia Ypsilon.

Ma le novità non finiscono qui: se l’immediato futuro è ibrido, è lecito immaginare anche una Dacia Sandero completamente elettrica. Per la versione a emissioni zero, però, bisognerà attendere ancora qualche anno e aspettare fino a quando i prezzi di segmento lo permetteranno.

I marchi europei sanno benissimo che nel 2020, la partita delle vendite si sposterà sull’ibrido. Non a caso, infatti, Fiat ha annunciato che monterà il motore Firefly Hybrid 1.0 da 70 cavalli anche sulla Panda, stabilmente in cima alle classifiche dei modelli più venduti in Italia nel 2019.



Sorgente virgilio.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito virgilio.it