La Casa di Arese ha presentato ormai più di due anni fa l’Alfa Romeo Stelvio nella versione Quadrifoglio, suv dalle prestazioni elevate.

In poco tempo il mezzo è diventato uno dei più importanti e apprezzati dalla clientela e dalla critica nel settore dell’automotive, un vero e proprio punto di riferimento per quanto riguarda i suv, che ad oggi sono tra le auto più amate in assoluto dalla clientela di tutta Europa, Italia compresa. Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è molto amata per il suo carattere sportivo e per le sue alte prestazioni, che oggi hanno continua a permettere all’auto di affermarsi in continui nuovi record a livello internazionale, molti dei quali ottenuti sul giro al Nurburgring.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio sta per mostrare al pubblico la sua nuova versione ufficiale di suv in un grandioso aggiornamento di metà carriera che ormai stiamo aspettando e di cui abbiamo già avuto le anticipazioni. La nuova vettura potrebbe garantire un ulteriore upgrade prestazionale, è da molto tempo che si parla infatti di una possibile versione ibrida ad alte prestazioni, nel frattempo la versione attuale delll’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio continua a girare il mondo e registrare nuovi record.

Sono ben tre i primati che il grande e apprezzatissimo suv del Biscione è riuscito a conquistare in questi ultimi giorni. Si tratta infatti di differenti record ottenuti sul giro sui tracciati di Brands Hatch, di Silverstone e di Donington Park, tutti nomi che per gli appassionati del mondo dei motori significano parecchio.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è pronta a svelare sul mercato un super aggiornamento dal punto di vista della tecnica, per poter tornare anche in futuro a girare sul tracciato del Nurburgring e riprendersi il record sul giro, che la Mercedes AMG GLC 63 S gli ha strappato lo scorso mese, riuscendo a battere il primato, abbassandolo di circa due secondi, superando così la Stelvio grazie al suo motore V8 biturbo. Il gap che intercorre tra il suv italiano e il suv tedesco non è molto consistente, anzi. Per questo motivo Alfa Romeo potrebbe decidere presto di rimettersi in gioco, cercando di andare a battere Mercedes e tentando di ottenere un nuovo record.



Sorgente virgilio.it

Immagini e testi sono di proprietà del titolare, per saperne di più visita il sito virgilio.it